Il Limoncello di Sorrento è uno dei prodotti campani per eccellenza, un capolavoro che nasce grazie alla natura che lo circonda, all’influenza del mare e del sole che splende sulla costa per buona parte dell’anno.

La storia del Limoncello nasce secoli fa, verso la fine dell’Ottocento, quando i limoni sorrentini hanno ispirato alla creazione di un liquore profumato e intenso, dal sapore unico grazie alla miscelazione con zucchero, alcol e acqua. Dall’Ottocento ad oggi, il Limoncello di Sorrento è tra i prodotti più significativi della costiera perché permette di apprezzare appieno la genuinità del posto e del lavoro attento degli agricoltori.

AMBIENTAZIONE LIMONCELLO.jpg
LIMONI-LIVE-DX.LUNGA.gif

Uno dei punti di forza del limoncello è la sua materia prima: il limone di Sorrento. Solo grazie all’aroma, il profumo e il sapore inconfondibile di questo limone che si unisce all’alcol è possibile assaporare questo liquore squisito, amato in tutto il mondo. Per la realizzazione del Limoncello di Sorrento si usano le bucce di un prodotto ad Indicazione Geografica Protetta, il Limone Ovale di Sorrento. Protagonista della ricetta. Da non dimenticare il raffinato packaging e design della bottiglia, che rende il Limoncello di Sorrento non solo un drink o un dopo pasto perfetto, ma anche il prodotto ideale per un regalo unico.

limone isolated.jpg

INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA

L’Ovale di Sorrento è un limone unico che nasce solo sulla costa, con un sapore, una consistenza e un colore brillante dati dall’influenza del mare e dal sole caldo del sud. Proprio le sue caratteristiche non assimilabili a quelle di altri limoni hanno permesso a l’Ovale di Sorrento di ottenere il riconoscimento IGP, che garantisce la genuinità del prodotto e la sua coltivazione solo nelle terre che rientrano nell’indicazione protetta.
Il
Consorzio IGP del Limone di Sorrento inoltre permette di sorvegliare la coltivazione del prodotto e la qualità. Tra le caratteristiche che rendono l’Ovale di Sorrento unico sono le sue dimensioni medio grandi, la forma simile ad un’ellisse, la buccia giallo acceso, il profumo intenso e la polpa succosa e con il giusto grado di acidità.

logo.igp.png

Per la produzione del Limoncello di Sorrento tutto parte dalla cura delle piante e dalla loro coltivazione che avviene mediante le “pagliarelle”, stuoie in paglia che sono appoggiate a dei pali di sostegno in legno di castagno, al fine di coprire gli alberi. Queste permettono di proteggere i limoni dal vento, dal freddo e dai fattori climatici avversi. Inoltre, grazie alle pagliarelle permette di far maturare correttamente i frutti, dando così al limone il giusto equilibrio di sapore, arricchito anche dagli oli essenziali che rendono il prodotto unico nel suo genere. I limoni utilizzati per la produzione del nostro Limoncello di Sorrento sono raccolti a mano, al fine di realizzare un prodotto d’eccellenza, con solo i frutti maturi più succosi, profumati e ricchi di quel gusto inconfondibile, che rende prezioso questo prodotto.